Playground Sessions Recensione 2023: Quanto vale questa app per imparare il pianoforte?

Quincy Jones, co-creatore delle Playground Sessions e leggenda della musica, afferma che l’obiettivo del suo corso è quello di “rendere l’apprendimento del pianoforte divertente quanto il suonare”. Il corso si basa sull’idea che le persone …

Quincy Jones, co-creatore delle Playground Sessions e leggenda della musica, afferma che l’obiettivo del suo corso è quello di “rendere l’apprendimento del pianoforte divertente quanto il suonare”.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Il corso si basa sull’idea che le persone che amano ascoltare la musica hanno già familiarità con i concetti musicali, solo che non lo sanno.

Per questo motivo, utilizza canzoni famose per dimostrare i principi in modo piacevole e facile da capire.

Le lezioni sono simili a giochi e si basano su una connessione tra il computer o l’iPad e una tastiera per fornire un feedback istantaneo, punteggi e una visualizzazione dei progressi.

Le sessioni di gioco sono certamente divertenti, ma si tratta di un insegnamento efficace? È quello che scopriremo.

Per iniziare

Playground Sessions è un abbonamento e per accedere alle lezioni e alle canzoni è necessario avere un abbonamento attivo.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

È possibile scegliere tra un abbonamento mensile, annuale o a vita; quest’ultimo è il più vantaggioso.

Per iniziare, è necessario un pianoforte digitale o una tastiera compatibile con il protocollo MIDI.

Anche se Playground Sessions consiglia una tastiera a 61 tasti, se si vuole davvero imparare a suonare il pianoforte, una tastiera a 88 tasti è la soluzione migliore.

Grazie alla gamma più ampia e ai tasti pesati, i pianoforti digitali a 88 tasti sotto i 500 euro sono molto più vicini alla sensazione di un pianoforte acustico, il che è importante per la tecnica.

L’applicazione Playground Sessions è compatibile con PC, Mac e iPad. L’iPad è la scelta migliore per la maggior parte delle configurazioni, poiché si adatta perfettamente alle scrivanie.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Per collegare la tastiera al dispositivo, è necessario un cavo USB A-B o un cavo MIDI-USB, a seconda delle connessioni della tastiera.

Per la maggior parte delle tastiere, è necessario scaricare un driver dal sito Web del produttore della tastiera affinché questa venga riconosciuta dall’applicazione Playground Sessions.

È necessario scaricare l’applicazione sul dispositivo scelto prima di poter accedere alle lezioni. Le singole lezioni non vengono scaricate con l’app, quindi è necessario scaricarle singolarmente man mano che si procede.

Anche se inizialmente pensavo che sarebbe stato fastidioso, non ci vuole molto e il fatto di non doverli scaricare tutti in una volta rende veloce anche il download iniziale del software.

Caratteristiche

Le sessioni di gioco hanno diversi elementi che contribuiscono all’apprendimento complessivo.

Lezioni interattive

Queste lezioni, che si trovano nella scheda “Bootcamp” dell’applicazione, contengono estratti di brani famosi scelti per insegnare un concetto specifico, con istruzioni scritte ed esercitazioni simili a giochi.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Per gli appassionati di Guitar Hero, Playground Sessions risulterà familiare. Anche se non ha la stessa grafica appariscente, il concetto di suonare la nota quando raggiunge un certo punto è lo stesso.

La differenza è che non si fa solo finta di suonare uno strumento, ma si suona davvero il pianoforte!

In modalità Instant Feedback, le note diventano rosse o verdi se vengono suonate correttamente o meno. Si ricevono punti e premi in base ai risultati ottenuti.

Queste lezioni sono ricche di funzioni che rendono gli allenamenti personalizzati e variati.

È possibile ascoltare la demo del pianoforte con una o entrambe le mani, suonare con o senza accompagnamento, attivare il metronomo, aggiungere i numeri delle dita o i nomi delle note alla partitura e persino registrarsi mentre si suona.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

È inoltre possibile personalizzare le partizioni in modo che abbiano le dimensioni di riproduzione ottimali per l’utente.

Una caratteristica che mi piace molto è che si può impostare una velocità di esercizio lenta e il programma rallenterà di conseguenza le demo, il metronomo e il gioco.

Come diceva il mio insegnante di pianoforte, se vuoi suonare velocemente devi esercitarti lentamente, quindi è uno strumento prezioso.

Le lezioni vengono impartite per gradi, dando dapprima una versione scheletrica dell’intera canzone, aggiungendo ad ogni tappa delle note fino a quando non si riesce a suonarla come si deve. Si tratta di un metodo di insegnamento unico.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Mentre i metodi tradizionali raccomandano di esercitare le mani separatamente prima di metterle insieme, la linea melodica o la linea di basso vengono solitamente esercitate nella loro interezza fin dall’inizio.

Il metodo utilizzato da Playground Sessions, che consiste nel far imparare agli studenti l’intera canzone, prevede che i principianti si concentrino sull’apprendimento dei ritmi e delle note prima di passare ad attività più complesse.

Per chi vuole andare più veloce, è possibile passare alle fasi successive.

Lezioni video

Le lezioni video sono tenute dal pianista David Sides, celebrità di YouTube, e dal vincitore del Grammy Harry Connick Jr.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Rendono le lezioni divertenti con aneddoti personali e oggetti di scena, ed è sempre divertente vederli dimostrare le loro notevoli capacità.

Le lezioni video servono a introdurre i concetti principali e sono seguite da lezioni interattive che approfondiscono e permettono di mettere in pratica quanto insegnato.

Tuttavia, poiché le lezioni sono più interattive dei video tutorial, gli insegnanti non mostrano tutto ciò che si deve imparare, il che può essere difficile per alcuni studenti.

A differenza di altri corsi di pianoforte online, come Pianoforall, questi video utilizzano pochi supporti visivi, come il pentagramma musicale o i tasti evidenziati.

Sebbene le spiegazioni siano buone, è necessario prestare particolare attenzione alle note suonate dagli insegnanti.

Canzoni

Playground Sessions è dotato di un’ampia libreria di brani tra cui scegliere oltre alle lezioni. I generi comprendono pop, classica, rock, gospel cristiano, country e latino.

Gli abbonamenti mensili e annuali includono crediti per cinque canzoni al mese, che dovrebbero essere sufficienti per i principianti.

L’abbonamento a vita offre un totale di 40 brani gratuiti. Per chi vuole esercitarsi di più, sono disponibili brani aggiuntivi al costo di 1,99 € ciascuno (ad eccezione dei canti natalizi e dei brani classici, che sono gratuiti).

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Le canzoni sono etichettate come “Rookie”, “Intermediate” o “Advanced” e la loro difficoltà è classificata come “easy”, “medium” o “difficult”. In questo modo è facile scegliere i brani che corrispondono esattamente al livello che si sta cercando.

Ogni canzone è accompagnata da spartiti interattivi che permettono di esercitarsi nello stesso modo divertente delle lezioni.

È inoltre possibile stampare i punteggi fino a tre volte. Alcuni brani sono accompagnati da un video tutorial, tra cui il famoso arrangiamento di “Apologize” di Sides su tre livelli principali.

Forum

È un luogo in cui gli utenti possono condividere consigli, tenersi aggiornati sulle novità di Playground Sessions, porre domande e fare reclami.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Le bacheche “Lezioni Bootcamp” e “Song Store” contengono domande come “Qualcun altro trova difficile la Rookie New World Symphony?” e “Qualcuno può aiutarmi a capire come suonare questa nota?”, con rappresentanti del corso e utenti che forniscono consigli e supporto.

Il programma di studio

Le lezioni di Playground Sessions sono suddivise in tre bootcamp: principiante, intermedio e avanzato.

Tour degli esordienti

La sezione Rookie, rivolta ai principianti, è la più lunga con 84 lezioni. Inizia con una video lezione di Harry Connick Jr. che introduce alle note del pianoforte, al conteggio delle dita, alla postura e alla posizione delle mani.

Una volta presa confidenza con il pianoforte, si inizierà una serie di lezioni che permetteranno di esercitarsi a leggere le note sul pentagramma e a trovarle sul pianoforte.

Si tratta di linee musicali semplici, suonate con una sola mano alla volta, ma che suonano bene perché si possono eseguire con un accompagnamento di sottofondo.

In questa fase, non si suona tanto la canzone, quanto piuttosto esercizi di pratica che si adattano alla canzone.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Non si giocherà con entrambe le mani contemporaneamente fino alla lezione 29. Si tratta di un metodo ben diverso dai metodi di pianoforte per principianti adulti, come la serie Adult Piano Adventures di Faber, che obbligano a coordinare le mani il prima possibile.

Questa sezione del corso permette di esercitarsi sui ritmi di base, sulla lettura delle note, sui cambi di posizione delle mani, sulle accidentali e sulle firme in chiave. Ci sono anche alcune lezioni introduttive sul suonare a orecchio.

Alcune delle canzoni che imparerete nella sezione Rookie sono “I’ll Be There” dei Jackson Five, “Someone Like You” di Adele e “Für Elise” di Beethoven.

Circuito intermedio

Delle 61 lezioni del circuito intermedio, 38 riguardano accordi e triadi.

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Attraverso una combinazione di video tutorial e lezioni interattive, imparerete gli accordi maggiori e minori, le loro inversioni e le progressioni di accordi.

Inizialmente, le lezioni prevedono l’apprendimento di accordi in diverse tonalità suonando triadi con la mano sinistra e un brano di accompagnamento, prima di aggiungere una melodia da suonare con la mano destra.

Va notato che, sebbene questa sezione tratti ampiamente le triadi, esse vengono insegnate solo nel contesto delle canzoni e non come esercizi tecnici, come avverrebbe nei metodi pianistici tradizionali.

L’ultima parte del circuito intermedio introduce ritmi interessanti come lo swing, le sincopi e le terzine, che potrete praticare con “Shape of You” di Ed Sheeran e “Chariots of Fire” di Vangelis, solo per citarne alcuni.

In questa sezione troverete anche video lezioni che introducono il pedale, la trasposizione e la specialità di Sides di riconoscere gli accordi di una canzone semplicemente ascoltandola.

Visita avanzata

Le 21 lezioni del circuito avanzato riguardano le note in sedicesimi, i ritmi puntati, i voicings nella tessitura musicale, gli arpeggi e le settime dominanti, con una rapida lezione di improvvisazione.

In questa sezione le tracce di accompagnamento non sono così elaborate, il che dimostra che la musica che state suonando comincia a suonare bene da sola.

In questa sezione imparerete, tra le altre, la “Sonata al chiaro di luna” di Beethoven e “Don’t Stop Believing” dei Journey.

Corso

Si tratta di lezioni aggiuntive che vengono sbloccate man mano che si procede nel programma. La scheda Corsi non viene visualizzata quando si scarica l’applicazione; apparirà quando si sarà sbloccato il primo corso.

I corsi si concentrano su concetti quali la lettura della musica, la coordinazione delle mani, le scale e le triadi come esercizi tecnici.

Vantaggi e svantaggi

Analizziamo i punti di forza e di debolezza di Playground Sessions.

Vantaggi:

Musica pop – Le canzoni sono note e attuali e coprono molti generi.

Non solo tutti potranno trovare qualcosa da suonare, ma è più facile imparare le note e i ritmi di un brano quando lo si conosce già.

Personalizzazione – Siete voi a scegliere le canzoni che volete imparare e la varietà di metodi di esercitazione nelle lezioni interattive vi permette di trovare il metodo di esercitazione più adatto a voi.

Tracciamento dei progressi – La sezione “Il mio parco giochi” dell’app tiene traccia dei vostri progressi, compreso il tempo trascorso ad allenarvi, le lezioni completate e i punti, le stelle e i badge guadagnati. In questo modo è facile fissare gli obiettivi e rispettarli.

Gamification – Simile a videogiochi come Guitar Hero, Playground Sessions misura l’accuratezza del vostro gioco e vi valuta di conseguenza.

Anche le ricompense, i livelli e le funzioni integrate per condividere i punteggi e competere con gli amici contribuiscono all’aspetto divertente del gioco.

Brani di accompagnamento – Ogni brano e lezione ha un brano di accompagnamento di strumenti come batteria, archi e chitarra con cui è possibile suonare insieme.

Così anche semplici linee di musica suonano bene e danno la soddisfazione di suonare in una band. È davvero divertente giocare con le canzoni!

Svantaggi:

Lezioni video sparse – Ci sono molte più lezioni che non includono un video di quante ne includano. Anche se una lezione video di solito introduce un argomento che verrà sviluppato nelle lezioni interattive successive, molte persone imparano meglio con una dimostrazione e ci sono concetti, come gli arpeggi, che non hanno nemmeno una lezione video.

Debolezza nella teoria e nella tecnica – Non si inizia a fare teoria, al di là della denominazione delle note e del ritmo di base, fino a tre quarti del Rookie Tour, e anche in questo caso si tratta di un livello superficiale.

Tecniche come le scale e gli esercizi di triade sono insegnate come lezioni supplementari piuttosto che come aspetti importanti della pratica, e simboli musicali, termini e dinamiche sono completamente tralasciati.

Pochi supporti visivi nei video – Gli studenti alle prime armi, soprattutto quelli che imparano meglio con i supporti visivi, potrebbero avere difficoltà a capire le lezioni ascoltando semplicemente gli insegnanti.

Non funziona per i pianoforti acustici – Si tratta di una limitazione necessaria, ma comunque le persone con pianoforti acustici non saranno in grado di utilizzare il corso come previsto.

È possibile guardare i video e utilizzare le lezioni senza interagire direttamente con la piattaforma, ma in questo modo si perde l’aspetto principale delle sessioni di Playground.

Nessuna enfasi sull’espressione musicale – La modalità di feedback istantaneo garantisce l’accuratezza delle note e dei ritmi, ma non misura la musicalità dell’esecuzione.

Non c’è modo di rallentare per un effetto o di essere indirizzati a suonare più forte o più piano, quindi si rischia di suonare come un robot.

Assenza di partiture originali – Come sottolineano diversi utenti del forum, anche i brani classici sono arrangiati e non sono esattamente come li intendeva il compositore.

Un rappresentante del corso nei forum sostiene che ciò è dovuto al fatto che le versioni originali superano il livello di difficoltà raggiunto da Playground Sessions.

A chi è rivolto questo corso?

Playground Sessions raccomanda il suo programma per gli studenti dai sette anni in su.

Le lezioni sono abbastanza facili per i bambini alle prime armi, mentre i brani che le accompagnano e il gameplay sono abbastanza divertenti da mantenere vivo il loro interesse.

Tuttavia, a differenza delle lezioni di pianoforte tradizionali, i concetti fondamentali vengono insegnati una sola volta, quindi i bambini potrebbero aver bisogno di materiale aggiuntivo e/o di un genitore che li aiuti a capire.

Va notato che, poiché Playground Sessions non enfatizza competenze come la teoria e la tecnica, e a causa dei soliti inconvenienti dei metodi di pianoforte online (minore personalizzazione, nessun feedback sulla musicalità, ecc.), non è un sostituto delle lezioni di pianoforte tradizionali, a meno che l’obiettivo non sia quello di suonare canzoni popolari per divertimento.

Raccomando le Playground Sessions a coloro che vedono l’apprendimento del pianoforte come un hobby divertente piuttosto che come qualcosa da padroneggiare attraverso un duro lavoro.

Riflessioni finali

Lezioni di pianoforte Sessioni di gioco

Con un nome come Playground Sessions, non sorprende che l’obiettivo sia quello di divertirsi imparando. E lo considero un successo su entrambi i fronti, a patto che gli obiettivi dello studente corrispondano a quelli del corso.

Ciò che Playground Sessions fa bene è alleviare alcuni dei problemi legati all’apprendimento del pianoforte senza un insegnante personale.

Ad esempio, la visualizzazione dei progressi aiuta a fare un resoconto della pratica, mentre la libreria di brani permette di scegliere ciò che si vuole imparare.

Tuttavia, come ho già detto, questo non significa che vi insegni tutto quello che farebbe un insegnante di pianoforte.

Playground Sessions inizia lentamente e i brani più avanzati sono ancora piuttosto elementari nello schema della musica per pianoforte.

Dovreste farlo per divertirvi a suonare le vostre canzoni preferite piuttosto che per diventare un pianista esperto.

La musica popolare e la gamification sono un’attrattiva per molti, e lascerete le Playground Sessions con canzoni entusiasmanti da suonare e l’opportunità di imparare di più.

Inoltre, vi fornirà una buona base per proseguire con corsi più avanzati e approfonditi.

Lascia un commento